Cologno, ecco il bando per l’assegnazione degli alloggi

Bando in arrivo per assegnare in affitto le case dei Servizi Abitativi Pubblici nell’ambito territoriale di Sesto San Giovanni e Cologno Monzese.

I requisiti per presentare la domanda (che andrà consegnata online nell’apposita sezione di Regione Lombardia) prevedono di essere in possesso della cittadinanza italiana o di uno stato della Comunità Europea o cittadinanza di uno stato extracomunitario (in questo ultimo caso, con regolare permesso di soggiorno almeno biennale e regolare attività lavorativa subordinata o autonoma). Si dovrà inoltre presentare il documento che attesta la residenza o lo svolgimento dell’attività lavorativa in Regione Lombardia per almeno 5 anni consecutivi nel periodo immediatamente precedente alla data di presentazione della domanda. L’Isee non può superare i 16mila euro e bisognerà dimostrare l’assenza di proprietà immobiliari adeguate al nucleo familiare in Italia e all’estero. Per i nuclei familiari, infine, con Isee inferiore a 3mila euro, bisogna presentare il possesso dell’attestazione d’indigenza dei servizi sociali.

«Stiamo aprendo i termini per assegnare diciotto abitazioni – ha commentato il sindaco di Cologno Monzese Angelo Rocchi -. Con il nuovo sistema l’assegnazione incontra i bisogni dei nuclei familiari più deboli, e garantisce un tetto a chi ne ha diritto, perché vengono messe a bando solo unità immobiliari effettivamente disponibili. Lo so che è poco, perché ci sono molti più nuclei familiari in difficoltà abitativa che case disponibili, ma per il momento è tutto quello che possiamo fare. Certo il problema case a Cologno resta una delle mie maggiori preoccupazioni».