Trent’anni dalla caduta del Muro di Berlino: una cerimonia a Sesto

McD

Giornata di grandi festeggiamenti quella organizzata dal Comune di Sesto in occasione del 30esimo anniversario della caduta del Muro di Berlino.

«Il 9 Novembre del 1989 rappresenta una data storica per il mondo intero – ha commentato il sindaco Roberto Di Stefano – . Col crollo del Muro di Berlino, eretto dalla Germania Est filo-sovietica per impedire la libera circolazione di persone, nel nostro continente si tornò a respirare l’aria della democrazia dopo anni difficili, che videro un’intolleranza e una repressione spietate. Per celebrare il trentennale della caduta del muro abbiamo deciso di organizzare diversi eventi per continuare a riflettere sui valori della democrazia e della libertà, tenendo vive le co- scienze di tutti e sensibilizzando le giovani generazioni».  

Per attribuire ancora più importanza al trentennale, l’amministrazione ha deciso di intitolare un giardino pubblico proprio alla caduta del Muro. Si tratta dell’area verde che si distende tra viale Gramsci e la ferrovia, in prossimità delle stazioni, della metropolitana e del Palasesto.

La cerimonia si svolgerà sabato e, durante lo svelamento della targa del nuovo parco, sarà presente anche il console generale della Repubblica Federale di Germania a Milano, Klaus Robert Krumrei. Sulla targa stessa poi, è stato apposto un Qr code: un codice a barre che, scannerizzato con la fotocamera del proprio telefono, collega a un breve video con filmati di repertorio che ripercorrono la costruzione e la caduta del Muro.    

Teo Amelia