Filippo ha trovato un donatore di midollo, il trapianto mercoledì 8 a Brescia

Dentista_web_interno_16_1_20

Il piccolo Filippo ha trovato un donatore di midollo. La sua storia aveva mobilitato negli ultimi mesi l’intera Italia, trovando nel Nordmilano ampia solidarietà.

L’appello era stato lanciato sui social network nei giorni in cui il bimbo di Cusano Milanino festeggiava il suo quinto mese di vita.

La richiesta di aiuto era poi stata portata avanti anche grazie all’Associazione Donatori di Midollo Osseo (Admo): durante la Notte Bianca di Cusano Milanino il banchetto di Admo Lombardia aveva riscosso un grande successo e oltre 65 giovani avevano scelto la ‘tipizzazione’ per dare una speranza al piccolo cusanese e anche a tutte le altre persone che necessitano operazioni di questo tipo.

La tipizzazione, infatti, consiste in un prelievo di materiale biologico (sangue o saliva) che possa identificare il donatore, iscrivendo così nel registro dei donatori i giovani di età che vanno dai 18 ai 36 anni non compiuti, a patto che abbiano un peso di almeno 50 chilogrammi e che godano di buona salute generale.

Filippo è affetto da Linfoistiocitosi Emofagocitica, una malattia per cui non esiste ancora una cura farmacologica, e la sua unica speranza è un trapianto di midollo osseo. Il trapianto è stato finalmente effettuato lo scorso mercoledì 8 gennaio grazie a un donatore trovato in Germania.

«Ecco fatto. Tra le 23.30 e le 23.40 è avvenuto il mio trapianto. 10 minuti in una siringa di liquido rosa», così i genitori di piccolo hanno annunciato l’operazione effettuata all’Asst degli Spedali Civili di Brescia sulla pagina Facebook dedicata alla storia del bambino: ‘Un dono per Filippo’.