Urbanistica, il Pd in consiglio comunale: «Abbiamo energie e forza per affrontare questo percorso»

Il caso urbanistica che ha coinvolto diversi esponenti locali del Pd di Cinisello Balsamo è arrivato anche in consiglio comunale.

Il capogruppo del Partito Democratico Andrea Catania ha riferito di fronte alle altre forze politiche la posizione del Pd. «Il mio – dichiara Catania tra i banchi dell’opposizione – è un intervento necessario e doveroso nei confronti della città. Ricordo a tutti che Siria Trezzi e Ivano Ruffa, che avevano incarichi all’interno del partito, hanno scelto di sospendersi da tali ruoli. Una scelta di serietà che li aiuterà ad affrontare il percorso giudiziario e a dimostrare, come ci auguriamo, la propria estraneità ai fatti. Il nostro approccio sarà sempre improntato alla massima fiducia nei confronti della Magistratura, ma anche al massimo garantismo perché ricordiamo che vige la presunzione di innocenza e i processi sommari fatti sui social prima delle sentenze sono una deformazione aberrante, indipendentemente da chi colpiscono. Questo è l’approccio che abbiamo tenuto anche in altri momenti, quando in situazioni diverse ma simili sono stati coinvolti esponenti di altre forze politiche ed è l’approccio che assumeremo anche in questa situazione».

Catania ha poi proseguito: «Chiunque oggi vuole assumere o fare scelte diverse, legittimamente, è giusto che le faccia, e lo dica con chiarezza esprimendo la propria idea di città, senza legare queste scelte a fatti giudiziari. Proprio per questo motivo, a scanso di equivoci, siamo i primi a richiedere massima trasparenza. Facciamo tutti gli approfondimenti necessari, ma che questo avvenga nella correttezza istituzionale. Se si vuole fare un percorso, che sia fatto coinvolgendo tutte le forze politiche, come deve essere, senza escludere».

Infine dall’aula consiliare il Partito Democratico si è rivolto direttamente alla città: «Ai cittadini di Cinisello Balsamo che ci hanno dato fiducia vogliamo dire una cosa: è in corso un profondo dibattito interno e noi democratici e democratiche non scapperemo davanti alle nostre responsabilità e all’urgenza di rinnovarci, nelle persone e nelle idee. Abbiamo al nostro interno le energie e la forza per affrontare questo percorso».