Seveso esondato, strade allagate e auto con i vetri rotti: i danni del maltempo nel Nordmilano

Una pioggia fortissima, con il vento e, infine, la grandine. Il forte maltempo di questa notte ha tenuto svegli molti cittadini del Nordmilano, ma non solo.

E dalle primissime ore del mattino è iniziata la conta dei danni. Dopo l’esondazione del Seveso che ha allagato nuovamente il quartiere di Niguarda a Milano, da Bresso sono state segnalate numerose auto con i vetri infranti per via della grandine, caduta questa notte con una forza tale da mandare in frantumi finestrini e parabrezza.

Una situazione che si è ripetuta uguale anche a Paderno Dugnano e negli altri Comuni dell’hinterland. Diverse vie di Cusano Milanino si trovano sott’acqua, così come a Cormano dove un albero di piccole dimensioni è caduto intorno alle 6 lungo la carreggiata nord di viale Borromeo. Sul posto sono immediatamente intervenute le figure competenti che hanno liberato l’area: «Stiamo provvedendo ad organizzare la pulizia della carreggiata nord», hanno spiegato dalla giunta del sindaco Luigi Magistro.

Situazione critica per la viabilità a Sesto San Giovanni: «Causa nubifragio in corso in città abbiamo diverse criticità – ha dichiarato l’assessore Antonio Lamiranda -. In particolare alcuni sottopassi sono allagati. Sono stati chiusi il sottopasso Garibaldi ed il Buozzi presenta forti criticità. La Polizia Locale e la Squadra operativa manutenzione strade sono operative per risolvere le criticità in corso e garantire in ogni caso la circolazione. Usate prudenza».

In diversi comuni, da Cologno Monzese a Cusano Milanino, diversi cittadini hanno segnalato case, cantine e box allagate, con l’acqua che continua a entrare per via della pioggia che anche intorno alle 9 non ha concesso tregua.