Cinisello, l’amministrazione risponde alle critiche sulla Tari

L’amministrazione comunale di Cinisello Balsamo ha deciso di rispondere alle critiche che gli sono state mosse da Pd e Cinisello Balsamo Civica sull’adeguamento della Tassa rifiuti (Tari).

L’assessore al Bilancio Valeria De Cicco ha dichiarato che: «Per la TARI la novità è l’introduzione della ‘norma antispreco’, in vigore già dal 2016 e mai applicata a Cinisello Balsamo Riducendo gli sprechi alimentari, diminuisce il costo totale del servizio e queste risorse si trasformano in aiuti per i cittadini più bisognosi. Semmai occorre chiedersi perché non sia stata introdotta prima tale norma».

Inoltre, l’Assessore precisa: «La diminuzione della Tari per le utenze domestiche e non domestiche è dimostrata proprio dal nuovo regolamento Tari e dall’aumento della base imponibile, prodotto dalle attività di accertamento compiute nel 2019 e mai effettuate prima, che permette di distribuire i costi complessivi su utenze domestiche e non domestiche».

L’Amministrazione comunale risponde anche alle polemiche apparse sui social in merito all’adeguamento Istat del costo del servizio mensa.

«L’adeguamento delle tariffe è dovuto al normale aggiornamento ISTAT – dichiarano l’Assessore al Bilancio Valeria De Cicco e l’assessore all’Istruzione Maria Gabriella Fumagalli -. Adeguamento sempre applicato dal fornitore e stranamente mai aggiornato nel passato».

L’aggiornamento non avrà per tutti lo stesso valore, in quanto sono previste riduzioni in base al valore Isee e alla presenza di ulteriori figli che usufruiscono del servizio di ristorazione scolastica.