Pedibus, a Cusano vince chi cammina

Gli studenti raggiungono le scuole a piedi

di Gaia Caracciolo

Andare a scuola a piedi, accompagnati dagli adulti e circondati dai compagni di scuola, è una scelta consapevole che oggi compiono sempre più famiglie: quella
di camminare è una decisione ecologica in primo luogo, ma anche stimolante per i più piccoli, che possono uscire all’aria aperta, stare in compagnia e vivere l’arrivo a scuola come se fosse una gita. Inoltre, se si seguono i percorsi organizzati come il
Pedibus, è anche una scelta sicura, perché si seguono strade precise e si sta in gruppo.

A Cusano Milanino l’idea di camminare in compagnia e sicurezza verso la scuola, non utilizzando i mezzi pubblici ma le proprie gambe, è stata anche istituzionalizzata. Da qualche giorno in città è infatti attivo il Pedibus,
il progetto che permette agli studenti delle scuole di arrivare agli istituti seguendo percorsi prestabiliti partendo da alcune ‘fermate’ apposite, sempre accompagnati
dai familiari o da persone delegate. L’amministrazione comunale di Cusano Milanino, il circolo Legambiente cittadino e il comitato genitori della scuola
Fermi, hanno pensato, per far arrivare i bambini all’istituto Fermi, 6 diversi percorsi (indicati da colori diversi) da diverse zone della città, ognuno dotato delle
proprie fermate.

I gruppi di bambini, genitori, volontari partiranno così dalla fermata più
vicina a casa incontrandosi lungo la strada. Ai bambini che percorreranno
una delle sei linee di copertura del territorio verrà anche affidata una tessera, la
PediCard, e ogni mattina dovranno colorare la casellina relativa alla
data di quel giorno. Fino al 7 giugno continuerà il Pedibus e alla fine, chi avrà camminato per più giorni, verrà premiato con un attestato e un piccolo
omaggio. Vince quindi chi cammina, chi rispetta l’ambiente e chi ama la compagnia. E per chi abita più lontano, una buona idea è di parcheggiare in corrispondenza
di una delle fermate prestabilite e unirsi al flusso.