A Rho torna l’Artigiano in Fiera: tra le novità il pass e l’app

Artigiano in Fiera, foto scattata nell'edizione pre Covid

Dal 30 novembre all’8 dicembre torna la fiera più amata dagli appassionati di arte, cibo e vestiti. Si tratta dell’Artigiano in Fiera, che ancora oggi dopo 24 anni riunisce sotto lo stesso tetto (il polo fieristico di Fieramilano Rho-Pero) più di 3mila artigiani, da 100 paesi diversi del mondo.

In occasione dell’edizione 2019, la manifestazione è organizzata all’insegna della tecnologia: per la prima volta in 24 anni, il pass per l’ingresso si ottiene registrandosi sul sito dedicato (la procedura si effettua all’indirizzo pass.artigianoinfiera.it) e la tradizionale cartina per orientarsi nei 9 padiglioni è stata sostituita dall’app interattiva, disponibile per iOS e Android.

Niente paura per coloro che rifuggono internet: chi non è in possesso di un indirizzo email può essere registrato anche da conoscenti, amici o parenti. Inoltre, il biglietto (che può essere conservato su smartphone, tablet o stampato), permette l’ingresso per tutte le giornate della Fiera. Ai 43 ristoranti e 21 ‘luoghi del gusto’, per assaporare piatti tipici di Italia, Europa e mondo, si aggiungono i tre saloni con le migliori proposte per abbigliamento, gioielleria, design e l’arredamento.

Sono il salone della moda e del design, il salone ‘La tua casa’, con le ultime novità per arredamento, la domotica, la sicurezza, il gardening e la progettazione su misura e infine il salone della creatività. Qui, gli amanti dei lavori manuali e gli hobbisti possono assistere a workshop, dimostrazioni e ritirare kit completi per realizzare piccole opere d’arte.

La maxi esposizione è aperta tutti i giorni dalle 10 del mattino fino alle 22.30.

Noemi Tediosi