Trasporti, anche Trenord rimborsa gli abbonamenti inutilizzati

Trenord, foto di repertorio

I clienti di Trenord  che hanno acquistato e non utilizzato, a causa del lockdown, un abbonamento per il mese di marzo 2020 o un abbonamento trimestrale o annuale con validità che comprendeva i mesi di marzo e Aprile, hanno diritto a un voucher di pari valore dell’abbonamento mensile o della quota parte del valore della mensilità non utilizzata per gli abbonamenti trimestrali o annuali. Oltre Atm, anche l’azienda Trenord rimborsa i suoi passeggeri.

La normativa, in particolare, consente la compensazione attraverso due modalità: il voucher spendibile su tutta l’offerta commerciale di Trenordo il prolungamento dell’abbonamento in corso.

Trenord attiverà i voucher, trattandosi della soluzione più flessibile per agevolare tutte le esigenze dei clienti, in particolare quelli che, per le più diverse ragioni, hanno deciso di cambiare le loro abitudini di viaggio (smart working, fine del ciclo scolastico). Da lunedì 10 agosto è possibile inoltrare le richieste direttamente dal sito trenord.it.

Tutte le domande presentate nei mesi scorsi e sospese in attesa delle disposizioni governative, dovranno essere integrate accedendo alla apposita form on-line allegando il modulo di autocertificazione  previsto dalla nuova legge. Il voucher sarà erogato nel valore di una mensilità per gli abbonamenti mensili validi a marzo 2020 e nel valore di una o due mensilità per gli abbonamenti trimestrali o annuali validi a marzo e aprile 2020, a seconda dell’effettivo non utilizzo da parte del cliente che avanza richiesta.

Trenord rimborserà mediante voucher tanto i titoli di viaggio solo ferroviari quanto quelli integrati, vale a dire i titoli di viaggio integrati ordinari e i titoli agevolati (Ivola) se emessi da Trenord.

Le domande dovranno essere inoltrate entro il 31 ottobre 2020. Secondo le disposizioni regionali, il voucher sarà nominale, non frazionabile, di importo pari al valore delle mensilità non utilizzate.

I titolari di abbonamenti acquistati tramite convenzione aziendale potranno inoltrare richiesta al proprio mobility manager,  secondo modalità specifiche concordate da Trenord con ogni ente convenzionato.