Cormano, la polizia locale sequestra un botto artigianale: indagini ancora in corso

Polizia locale Cormano

Un botto artigianale, confezionato e pronto da far esplodere nella notte di Capodanno. Ma prima che l’ordigno potesse creare qualche problema sono intervenuti gli agenti della polizia locale di Cormano, che sulla vicenda stanno ancora portando avanti tutte le indagini del caso.

Durante il servizio nella notte di Capodanno, una pattuglia ha sanzionato un individuo che, infrangendo il coprifuoco imposto dal decreto Natale, si apprestava a far esplodere del materiale non certificato. Tale materiale è stato sequestrato dalla pattuglia che ora sta svolgendo gli approfondimenti del caso.

«Il potenziamento dell’organico di polizia locale è tra gli obiettivi di questa amministrazione, ma pur nelle difficoltà enormi dovute alla scarsità di risorse e alla capillarità del fenomeno dei ‘botti’ voglio comunque ringraziare il comandante Falconelli e gli agenti di servizio nella notte di Capodanno – ha dichiarato il sindaco Luigi Magistro -. Non pretendiamo certo di risolvere il problema, e tuttavia è significativo il fatto che da moltissimi anni, almeno dal 2012 ma forse anche prima, il Comune di Cormano non aveva una pattuglia in strada l’ultima notte dell’anno, e a mia memoria mai ho sentito parlare di sequestro di materiale pirotecnico non autorizzato e non destinato alla libera vendita. A Cormano non abbiamo un turno notturno di polizia locale, e anche i turni serali sono purtroppo molto ridotti a causa dell’esiguità dell’organico: non era perciò per nulla scontata la presenza degli agenti per le strade della nostra città, e se anche può apparire una piccola conquista sono convinto che non ci sia sempre necessità di grandi gesti eclatanti ma anche i piccoli passi sono necessari per costruire un buon percorso».