Tentato stupro a Cinisello, le parole del sindaco Ghilardi

carabinieri

Nella notte tra sabato e domenica, una 19enne ha subito un tentato stupro nei pressi di Via Tiziano a Cinisello.

La ragazza, intorno all’una meno venti, scendeva dall’autobus 729 e si dirigeva verso casa, quando le si è parato davanti un malintenzionato.

Il sindaco di Cinisello, Giacomo Ghilardi, ringrazia i Carabinieri per il tempestivo intervento e il cittadino che, sentendo le urla della ragazza, ha evitato il peggio.

Le parole del sindaco in un post pubblicato su Facebook: «Grazie ai Carabinieri per l’intervento immediato che ha permesso l’arresto dell’immigrato irregolare che, nella notte tra sabato e domenica, ha aggredito e tentato di violentare una diciannovenne appena scesa dal bus.

Grazie al cittadino che sentendo le urla della ragazza è intervenuto mettendo in fuga l’assalitore e indirizzando i carabinieri sulla sua direzione.

Grazie anche all’on. Colla che si è interessato dell’accaduto per chiedere al Ministro dell’Interno l’espulsione immediata.

Nei giorni scorsi sono stato informato dall’Arma dei Carabinieri rispetto al fatto; purtroppo non era la prima volta che questa persona tentava di aggredire altra gente, anche negli altri comuni del Nord Milano. Finalmente è stato preso. Che la pena sia certa.

Il lavoro da fare sul nostro territorio è tanto e la linea, partendo dall’alto, deve essere dura per correggere anni e anni di tolleranza.

Un abbraccio alla ragazza, la paura immagino sia stata tantissima ma il suo coraggio e la sua forza altrettanto».