Lombardia, 6 milioni destinati al sostegno dell’apprendimento per gli studenti

scuola Scuola, foto di repertorio

Una cifra pari a 6 milioni di euro, quella destinata a finanziare progetti di sostegno con il recupero e lo sviluppo dell’apprendimento per gli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado, statali e paritarie. Un intervento che accompagnerà l’avvio del prossimo anno scolastico e formativo 2021/2022 in sicurezza.

Le parole dell’assessore all’Istruzione di regione Lombardia Fabrizio Sala: «Da due anni il mondo della scuola sta vivendo un periodo estremamente complicato. Un periodo che ha inciso anche sulle opportunità di apprendimento e di socialità degli studenti. Una difficoltà che rischia di aggravare anche i fenomeni di abbandono scolastico, con cali di motivazione nell’apprendimento e incremento delle situazioni di emarginazione. Per questo abbiamo deciso di rispondere con un intervento straordinario, una misura da 6 milioni di euro per finanziare progetti di recupero e di sviluppo degli apprendimenti. Questo attraverso percorsi di istruzione e formazione in grado di favorire l’aggregazione e la socializzazione, l’espressione dei propri talenti e delle proprie potenzialità. I progetti possono essere presentati e organizzati dalle scuole statali secondarie di primo grado e dalle scuole paritarie secondarie di primo e secondo grado».

Le linee di attività finanziate da regione Lombardia sono due. La prima prevede attività di recupero e approfondimento degli apprendimenti, finalizzate al contrasto alla povertà educativa e al rinforzo della socialità. Devono essere rivolte prioritariamente agli studenti che abbiano manifestato lacune in uno o più ambiti disciplinari. Ragazze e ragazzi che non siano stati ammessi agli scrutini per eccessivo numero di assenze o per mancato raggiungimento degli obiettivi formativi, che abbiano già perso anni scolastici.

La seconda misura, invece, prevede attività di sviluppo degli apprendimenti, finalizzate al recupero della socialità e alla valorizzazione dei talenti. Sono rivolte prioritariamente a studenti che mostrino talenti e preferenze culturali-disciplinari non valorizzate dai percorsi di studio frequentati. Ad esempio, studenti e studentesse che hanno una propensione alla proattività creativa, interesse a svolgere attività didattiche in lingua, ad approfondire conoscenze in ambito motorio-sportivo, artistico, culturale e nelle professioni innovative. Inoltre, che desiderino prepararsi alle prove degli esami di Stato per l’anno scolastico 2021/2022.