Il nome di Gino Strada nel Famedio del Monumentale – FOTO

Foto dalla pagina Facebook della Fondazione Roberto Franceschi Onlus

In una sentita cerimonia al Monumentale di Milano, nella mattinata del 2 novembre è stata scoperta la targa che contiene i nomi dei 24 cittadini illustri che, nei rispettivi ambiti, hanno fatto grande Milano agli occhi del mondo.

Tra loro anche quello del sestese Gino Strada, il fondatore di Emergency morto lo scorso agosto. Nel Famedio, proprio accanto a Manzoni e Quasimodo, riposerà anche Carla Fracci: l’etoile della Scala è la prima donna a cui è stato concesso l’onore di essere tumulata in questo luogo. Sono invece stati sepolti nella cripta gli ex sindaci meneghini Marco Formentini e Carlo Tognoli.

A margine della cerimonia, come riportato dal Corriere della Sera, il sindaco di Milano Beppe Sala ha voluto dedicare un ricordo speciale proprio a Gino Strada: «Sono un po’ deviato dal senso di amicizia che ho portato, si sono affollati più ricordi, quando ho celebrato il suo matrimonio pochi mesi prima che se ne andasse, personaggio controverso per alcuni, per me solo un benefattore dell’umanità».