Trenord, corse ridotte fino al 23 gennaio: continuano le assenze a causa del Covid-19

Trenord, foto di repertorio

Sono ancora tante le assenze di macchinisti e capitreno di Trenord dovute al Covid-19. Per questo motivo, il servizio rimodulato viene confermato fino a domenica 23 gennaio.

Sono 180 le assenze per positività a Covid-19 o quarantene, che vanno aggiunte alle circa 150 non direttamente connesse alla pandemia. Tuttavia, la riduzione del servizio non ha causato criticità nella settimana in corso.

Fino a domenica 23 gennaio, dunque, ci sarà la soppressione totale o parziale di circa 350 corse sul totale di oltre 2170 giornaliere programmate, con una riduzione del 12% nelle ore diurne.

In dettaglio le modifiche effettuate, che resteranno in vigore fino a domenica 23 gennaio, sono: S1 Saronno-Milano-Lodi, i treni circoleranno fra Milano Bovisa e Lodi; S2 Mariano Comense-Milano Passante-Milano Rogoredo, il servizio sarà sospeso e i clienti potranno utilizzare i treni della linea S4; S9 Saronno-Seregno-Albairate, sulla linea circolerà in ogni direzione un treno ogni ora, anziché ogni 30 minuti; S11 Rho-Milano-Como-Chiasso, i treni circoleranno fra Milano Porta Garibaldi e Chiasso; Malpensa Express, il collegamento Milano Cadorna-Malpensa Aeroporto avrà una corsa ogni ora per direzione anziché ogni 30 minuti; S40 Como-Mendrisio-Varese, il servizio sulla linea transfrontaliera effettuata da treni Tilo sarà sospeso e i viaggiatori potranno utilizzare le corse delle linee Tilo S10 Biasca-Bellinzona-Lugano-Chiasso-Como San Giovanni e S50 Biasca-Bellinzona-Lugano-Varese-Malpensa.