Milano, rapina e violenza sessuale: fermato un 17enne

Foto di repertorio dalla pagina Facebook della Questura di Milano

La Polizia di Stato, coordinata dalla Procura della Repubblica del Tribunale per i Minorenni di Milano, ha fermato un 17enne, ritenuto il presunto autore di una rapina commessa nei giorni scorsi.

Secondo quanto ricostruito dalla polizia, l’episodio è avvenuto all’interno di una fermata della metropolitana: dopo aver minacciato con un coltello la vittima ed essersi impossessato del denaro contante che aveva al seguito, l’avrebbe costretta a seguirlo per poi farsi masturbare. L’attività di indagine, avviata immediatamente da parte dei poliziotti della Squadra Mobile, ha consentito di accertare, attraverso la visione delle immagini delle telecamere, come sono andati i fatti e di avere conferma della descrizione del reato fornita dalla vittima.

Il 17enne è stato rintracciato nelle vicinanze della zona dove sono stati commessi i fatti, riconosciuto sia per i tratti somatici che per parte dell’abbigliamento 
indossato al momento del fermo. Il ragazzo è stato sorpreso con un coltello al seguito e con una minima quantità di sostanza stupefacente per uso personale, ed è stato condotto in stato di fermo presso il CPA di Torino, a disposizione della autorità giudiziaria competente.