Paderno, un libro per raccontare la storia della scuola civica professionale ‘Don Filippo Anghileri’

comune paderno Comune di Paderno Dugnano

Il prossimo venerdì 16 settembre, a partire dalle ore 21 presso il Cortile della Guastalla in via Mazzini nel quartiere Palazzolo Milanese a Paderno Dugnano, nell’ambito della Festa Patronale dell’Addolorata sarà presentato il libro Storia di una produzione umana.

La scuola di disegno applicato all’arte del legno e la scuola civica professionale ‘Don Filippo Anghileri’ di Palazzolo Milanese, frutto di un’attenta e paziente ricerca di informazioni, testimonianze, interviste, foto e rassegna stampa che l’autore, Luciano Bissoli, ha raccolto con meticolosa dedizione nel corso di questi anni.Il libro, edito dal Comune di Paderno Dugnano per la collana ‘Archivio e dintorni’, nel raccontare la storia della scuola fondata dal Parroco palazzolese ai primi del Novecento, riscostruisce traiettorie artistiche, culturali ed economiche, rendendo evidenti segni presenti ancora oggi nel tessuto sociale, urbano e produttivo della nostra città, come le numerose attività artigiane legate alla lavorazione del legno e all’industria del mobile e il Corpo Musicale Santa Cecilia, da lui fondato nel 1900, oggi corpo bandistico della Città di Paderno Dugnano.

«Questo libro – sottolinea il sindaco Ezio Casati – non ha solo il merito di fare testimonianza, di tenere viva una memoria, di raccontarci cosa siamo stati capaci di fare e come abbiamo affrontato le sfide che ogni tempo propone. Accende il nostro sguardo sul futuro, perché la storia, la nostra storia, continua a indicarci la strada e ci aiuta nelle scelte e nel dare concretezza con nuovi mezzi e nuovi strumenti alle valide intuizioni di chi ci ha preceduto».

«Don Anghileri – prosegue l’Assessore alla Cultura Anna Varisco – oggi sarebbe definito un innovatore sociale. Aveva capito che per riuscire a migliorare le condizioni sociali ed economiche della Comunità che gli era stata affidata, occorreva investire sulle nuove generazioni e sulla loro formazione e che per farlo, e qui l’importante intuizione, occorresse fare in modo che le maestrie dell’arte del legno, fossero a loro trasferite. La nostra città è ancora oggi un punto di riferimento importante per le produzioni artigianali, con riconoscimenti anche a livello mondiale».

Conclude il Sindaco: «Oltre che all’autore Luciano Bissoli, i miei ringraziamenti vanno a tutti coloro che lo hanno aiutato, sostenuto e affiancato contribuendo alla realizzazione di questo libro che potremmo davvero definire corale». La stesura del libro ha visto anche la revisione da parte del personale della biblioteca comunale e la ricerca di documentazione fotografica da parte degli addetti dell’archivio comunale. Tra le note di introduzione al volume, oltre ai contributi del Sindaco e dell’Assessore alla Cultura, quelli del Vicario episcopale della VII Zona Pastorale, del Responsabile dell’Ufficio Beni Culturali Ecclesiastici dell’Arcidiocesi di Milano e del Parroco di Palazzolo Don Paolo Stefanazzi.Oltre all’autore, alla serata di presentazione, interverranno Don Paolo Stefanazzi, il sindaco Ezio Casati, l’assessore Anna Varisco e Giorgio Dall’Aglio, già direttore della scuola.