Covid, Berlusconi dimesso dal San Raffaele: «La mia carica virale era la più alta tra decine di migliaia»

Silvio Berlusconi

Alle 11.30 di questa mattina, Silvio Berlusconi è stato dimesso dall’ospedale San Raffaele di Milano, dove era ricoverato dal 3 settembre a causa del Covid-19.

Oggi, lasciando l’ospedale, Berlusconi ha dichiarato: «Grazie a tutti di essere qui. Lo dico con emozione: grazie al cielo e alla professionalità dei medici del San Raffaele ho superato quella che considero la prova più pericolosa della mia vita. Il professor Clementi del San Raffaele ha studiato il mio tampone ed è rimasto sorpreso dall’entità della mia carica virale: la più alta tra le decine di migliaia osservate qui. Fortunatamente quando me lo hanno comunicato ero già nella fase di recupero della polmonite bilaterale che mi poneva tra i soggetti più a rischio. Comunque, lo posso dire con soddisfazione, anche sta volta la si è scampata bella. I primi tre giorni veramente difficili, l’80 per cento dei malati oltre gli ottant’anni non ce l’ha fatta. Il mio pensiero va prima di tutto ai malati di Covid e alle loro famiglie».