Cusano, calci e minacce di morte ai carabinieri: arrestato un 33enne

Resistenza e violenza a pubblico ufficiale. Con queste motivazioni un uomo classe 1987 è stato arrestato a Cusano Milanino.

I fatti sono avvenuti intorno alle 5 del mattino. Una donna aveva infatti contattato il 112 comunicando che il figlio si trovava fuori dalla porta di casa in stato di alterazione psicofisica e voleva entrare. Dato il suo stato, la signora ha scelto di non aprire e contattare le forze dell’ordine: all’arrivo dei militari il soggetto, particolarmente agitato, si è scagliato contro di loro senza motivo, sferrando calci e minacce di morte, prima di essere immobilizzato e trattenuto in sicurezza.

Il soggetto (che proprio pochi giorni fa era stato tratto in salvo dai carabinieri dopo che era uscito sul balcone ed essersi seduto sull’impalcatura del palazzo al quarto piano, minacciando di gettarsi nel vuoto) è stato arrestato e trattenuto nelle camere di sicurezza a disposizione dell’autorità giudiziaria.