Milano, rapina una ragazza e poi minaccia i passanti con un coltello: arrestato pregiudicato

Carabinieri di Milano Carabinieri di Milano

Nel pomeriggio di venerdì 8 ottobre, a Milano, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile hanno arrestato per rapina aggravata un uomo classe 1986, pluripregiudicato per reati contro la persona, in materia di stupefacenti e di immigrazione.

L’intervento dei carabinieri è avvenuto in viale Montebello, dove una giovane ragazza classe 1995, mentre percorreva a piedi via Bastioni di Porta Volta, è stata improvvisamente avvicinata dall’uomo che le ha strappato di mano il cellulare e, nel tentativo di sottrarle anche la borsa a tracolla, ha causato una rovinosa caduta a terra per la malcapitata. Sentite le urla di aiuto della ragazza, alcuni passanti hanno rincorso il malvivente che tentava di fuggire, riuscendo temporaneamente a fermarlo. L’uomo, però, ha estratto un coltello minacciandoli e poi è riuscito dileguarsi.

A seguito delle indagini, i militari hanno rintracciato e bloccato il malvivente, che nel frattempo si era disfatto dell’arma e della refurtiva. La vittima è stata poi trasportata in codice verde all’ospedale Policlinico, dove è attualmente ricoverata per una sospetta frattura del femore destro.

L’arrestato, in attesa di essere condotto in carcere, ha improvvisamente iniziato a dare in escandescenza, procurandosi escoriazioni sulla gamba sinistra e braccio sinistro, medicati in sede dal 118. Dato, però, il persistente stato di agitazione, è stato precauzionalmente trasportato in codice verde presso l’ospedale Fatebenefratelli, dove ha manifestato ulteriori episodi di escandescenza ed è stato quindi sedato e trattenuto in osservazione. Una volta dimesso, verrà condotto nella Casa Circondariale di Milano San Vittore.